Vai su
Home Staging preparare gli immobili prima di metterli sul mercato – La Lampada Accesa Home Staging – Annuncio-Casa.it
fade
4891
post-template-default,single,single-post,postid-4891,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1200,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default
Progetto e allestimento di la Lampada Accesa home staging

Home Staging preparare gli immobili prima di metterli sul mercato – La Lampada Accesa Home Staging

Un giorno entro in una agenzia immobiliare sfoggio il mio sorriso migliore e mi presento: buongiorno sono Daniela Rossi e sono una Home stager.
Paola, la titolare dell’agenzia mi guarda e molto cordialmente mi risponde: ‘finalmente conosciamo questa figura mitologica’.
Da quel momento capisco che di home staging si comincia a parlare, comincia a girare la voce che esiste un modo per ridare dignità a questi poveri immobili lasciati alla deriva solo perché devono essere venduti o affittati …ceduti a sconosciuti e quindi non degni delle nostre attenzioni.
L’home staging è questo: un mezzo per valorizzare gli immobili prima di metterli sul mercato.
Mostrare il loro lato migliore per ottenere il massimo profitto nel minor tempo possibile ma senza interventi di ristrutturazione importanti.
Ma nella pratica come funziona il tutto?
Sono 4 i punti che caratterizzano l’intervento di home staging:

 

1-sopralluogo
2-preventivo
3-allestimento
4-servizio fotografico

 

Per capire meglio il tutto userò delle foto di uno degli ultimi allestimenti che ho effettuato in un appartamento semiarredato non abitato e che trovo molto interessante , non per l’effetto scenico ma per come si è svolta la trattativa, ma capirete meglio più avanti.

 

1 -IL SOPRALLUOGO
Questa è sicuramente la fase più delicata perché si entra nell’appartamento di una persona quindi nel luogo più intimo che spesso racchiude ricordi, speranze, emozioni e per questo motivo bisogna essere accorti alle parole usate.
Nel sopralluogo si fa una valutazione obiettiva dei pro e dei contro, annotando i punti di forza da valorizzare e i difetti da modificare o attenuare.Si effettuano fotografie dello stato di fatto cioè, in parole povere, di come gli immobili vengono messi in vendita senza l’intervento di un home stager

 

2- IL PREVENTIVO
Si prepara il report in cui si inseriscono le foto fatte nel sopralluogo su cui si evidenziano i difetti e gli interventi che vanno eseguiti: decluttering, tinteggiatura, implementazione o sostituzione di mobili, piccoli interventi di riparazione.
Il costo economico che si dovrà sostenere e le varie garanzie a tutela sia del cliente che dell’home stager ,scarichi di responsabilità e termini contrattuali ad esempio.
Il dettaglio degli arredi e complementi inseriti e le attività che andranno svolte nell’immobile.

 

3-L’ALLESTIMENTO
Si comincia con il lavoro vero e proprio.
Noi home stager abbiamo un nostro magazzino da cui attingiamo gli arredi che usiamo negli appartamenti quindi i mobili sono i nostri che diamo in ‘affitto’ al cliente per un tempo prestabilito e che poi verranno portati via o alla vendita o alla scadenza del contratto.

 

Le tempistiche per l’allestimento variano a seconda della tipologia di immobile :
Vuoto: è senza dubbio il più lungo perché ha bisogno di essere arredato completamente e può variare dalla settimana alle 3 settimane a seconda dalla grandezza
Arredato ma non abitato: sono presenti arredi che posso essere usati , sostituiti, implementati, da 1 a 2 settimane
Arredato abitato: si inseriscono piccoli complementi, si dispongono gli arredi in modo più funzionale, si fa decluttering, 1 giorno.
Durante l’allestimento si curano i dettagli che dovranno cogliere l’attenzione del potenziale cliente.
90 secondi e la scelta sarà fatta.
Odori, colori, luci e ombre, tutto influenza la scelta di chi varca la soglia.
L’home stager deve mettere in campo tutte le sue conoscenze e competenze per far si che la prima impressione sia quella vincente.

 

Il mercato è veloce e volatile ,il cliente fa delle scelte inconsapevoli ma guidate dall’istinto e l’home stager deve sapere quale leva muovere per intercettare quei bisogni latenti.
I risultati del dopo intervento sono sempre sbalorditivi per me e mi fa amare questo lavoro sempre di più.

4- SERVIZIO FOTOGRAFICO
Il potenziale cliente è informato, è digitale, va in agenzia con il tablet , fa il virtual tour comodamente dal divano di casa, esplora la strada con lo street view di google.
Quindi l’home stager o è, o si avvale di, un fotografo di interni professionista.
Perché spendersi tanto per preparare un prodotto e poi non valorizzarlo con una bella fotografia non avrebbe senso.
La fotografia è ciò che appare sui portali specializzati o sui social, è il prodotto di un lavoro, il risultato di un dispendio di forze , idee e soldi quindi deve essere la migliore possibile.

 

Una fotografia deve essere in grado di fermare lo scroll del mouse, attirare l’attenzione, distinguersi dalle altre, attirarci dentro quella casa, farci comporre il numero sull’annuncio e farci lasciare il nostro comodo divano ed entrare in quell’appartamento che sarà pronto ad accoglierci con la sua nuova storia da raccontare.

 

Ed ora vediamo la magia dell’home staging, il risultato di una collaborazione tra home stager cliente e agente immobiliare.

 

Questo appartamento è stato venduto in 28 giorni….ma non è per questo che ho scelto questo esempio.
Prima dell’intervento una signora aveva visto l’immobile e ne era rimasta , diciamo, ‘non particolarmente colpita’.
Appena messe le foto in pubblicità la figlia della suddetta signora ha richiamato in agenzia chiedendo maggiori informazioni e non credeva al fatto che fosse lo stesso immobile, faccio notare che dalle foto non lo aveva riconosciuto.
La signora e la figlia tornano di nuovo nella casa accompagnate dal loro ingegnere di fiducia.
L’ingegnere e l’agente immobiliare entrano, l’agente accende la luce, la signora si addentra nella sala per 4 passi, si gira e guardando l’agente immobiliare dice che per lei l’appartamento va bene.

Trattativa conclusa con successo!

La signora che ha acquistato è la stessa che lo aveva rifiutato prima dell’intervento di home staging.
Io non credo che esistano parole migliori per spiegare il potere dell’home staging!

 

Credits: Progetto e allestimento di la Lampada Accesa Home Staging

Daniela Rossi - la Lampada Accesa Home Staging

Account IG: lalampadaaccesa.it
Pagina FB: la Lampada Accesa Home Staging
Pinterest: la Lampada Accesa Home Staging
BlogLovin: la Lampada Accesa Home Staging
Sito web: www.lalampadaaccesa.it
e-mail: daniela.rossi.interiordesign@gmail.com
Telefono: 392 4028764

Team Blog

"Non mi interessa scrivere per diletto ciò che altri per diletto leggerà. Mio obiettivo sono la vita e i problemi umani con tutti i loro inconvenienti e le loro difficoltà." --- > Francis Bacon (1561-1626), filosofo inglese.