Vai su
Una casa nella Tuscia Storica – Sapere di Casa Home Stager – Annuncio-Casa.it
fade
4443
post-template-default,single,single-post,postid-4443,single-format-standard,eltd-core-1.1.1,flow-ver-1.3.6,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-grid-1200,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-vertical,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default
Sapere di Casa- home staging -Elena Di Sero

Una casa nella Tuscia Storica – Sapere di Casa Home Stager

Mi chiamo Elena Di Sero, sono un Architetto e #IoSonoHomeStager professionista.
Mi sono specializzata in home staging e lavoro prevalentemente sul territorio di Viterbo e Provincia, nella bellissima Tuscia, dove prima di inziare la mia attività, poco era conosciuto l’ Home Staging come strumento di marketing immobiliare. Sono felice di averlo avviato con più di 15 progetti all’attivo ed ottimi risultati sulle tempistiche di vendita e visualizzazioni.

 

Ho il piacere di mostrarvi uno dei miei ultimi progetti, che ha segnato un record di Vendita con l’ Home Staging su Viterbo.

L’ appartamento è abitato ed è situato nel centro storico di Bagnaia ed ha nel suo storico, numerose visite di persone interessate, ma nonostante ciò a distanza di più di un anno, nessuno ha mai presentato una proposta d’ acquisto. Cosa c’è che blocca le persone? Perché sono attratte, ma poi nessuno se ne convince sino ad acquistarla?

Ecco il motivo per il quale sono stata contattata.

 

Capire cosa limitava le sensazioni e le emozioni dei visitatori, nonostante la caratterizzazione di quell’ immobile e del suo corretto prezzo di mercato.

 

Fase preliminare – Presentazione del Servizio di Home Staging al proprietario

 

Essendo stata contattata dall’ agenzia è importante descrivere e far percepire al proprietario, il funzionamento e l’ importanza di utilizzare uno strumento di marketing come l’ Home Staging.
Lavorare in una casa abitata, è apparentemente l’ intervento più semplice dal punto di vista del tempo e del materiale impiegato, perché si entra in un immobile arredato ed in una sola giornata si effettua il lavoro previsto. In realtà è il lavoro più complicato e delicato per una Home Stager. In un immobile abitato si entra in contatto stretto con la sfera emotiva e personale, di coloro che la casa ancora la abitano.

Quindi ci si avvicina in punta di piedi alla vita e ai ricordi del padrone di casa, facendo capire che un decluttering ed una spersonalizzazione degli ambienti sono la prima fase necessaria ad una valorizzazione immobiliare.

Devo dire, che gli immobili abitati, sino ad oggi mi hanno regalato grandi soddisfazioni, perché vedo i proprietari fidarsi di me e affidarsi ai miei servizi e ai miei consigli per vendere prima e meglio la loro casa. Questo mi riempie di orgoglio.



La fase del sopralluogo – conoscenza dell’ immobile e della sua “storia immobiliare”

 

Un bilivello con finiture e componenti architettoniche tipiche di una casa nel centro storico, ma che non risultano evidenziate, ne dai colori delle pareti, ne dalle tante decorazioni come i quadri ed il mobilio presente.
Alla prima vista risulta un appartamento mono-tono. Ecco la prima sensazione che mi suscita.
Ascolto dall’ agente immobiliare le critiche mosse dai visitatori sino a quel momento e tutti si lamentavano di una sola cosa:
“Il colore delle travi lignee troppo scuro”.
Da ciò capisco che la sensazione avuta al mio ingresso, non era sbagliata e comprendo subito il motivo che ha limitato sino ad oggi la vendita di questa deliziosa abitazione.

 

Fotografie dello stato di fatto – I PRIMA

 

Presentazione del Progetto di Valorizzazione Immobiliare al proprietario e al suo agente immobiliare

 

Il mio progetto mira a valorizzare i materiali e gli spazi, poco visibili precedentemente, oltre alla luminosità di cui gode l’ immobile nonostante la sua posizione nel centro storico, potenziale da non sottovalutare, per differenziarlo dalla concorrenza. Parlo di colori, di moodboard dallo stile classico con colori tenui e neutri, e poi mostro queste immagini al proprietario:

Un immobile con finiture simili e della importanza che assumono i colori delle pareti e delle decorazioni, per valorizzare le componenti strutturali.
Per questo richiedo al proprietario, oltre ad un decluttering generale, un piccolo intervento sulle tinteggiature.

 

E’ necessario, per limitare la sensazione di “pesantezza” avvertita dai visitatori, tinteggiare le pareti di bianco, almeno per tutta la porzione dell’ ingresso e del living. Attonito in un primo momento, si affida completamente alle mie spiegazioni e motivazioni, ed inizia i lavori preparatori al giorno del mio intervento.



Avvio dell’ Allestimento – Le fotografie del DOPO

 

Sono pronta per il giorno dell’ allestimento, ho con me tutto il necessario per allestire ed effettuare il Servizio Fotografico Professionale. Ed ecco che inzio con le mie decorazioni, i cuscini, i plaid, le stoviglie, i fiori, le piante, i vassoi e tutto ciò che mi occorre, per ricreare le scene di vita che emozioneranno i futuri visitatori.
Ecco i risultati del mio Allestimento:

Tutto ciò per emozionare ed ottenere l’ effetto WOW tanto cercato in una valorizzazione immobiliare.
I risultati non tardano ad arrivare.

 

PROPOSTA D’ ACQUISTO IN 8 GIORNI, VENDUTO IN 10 GIORNI.

Soddisfazione ed orgoglio di tutti, del proprietario incredulo della notizia, dell’ agenzia immobiliare che ci ha creduto, ed ovviamente la mia.

 

Credits: Progetto e allestimento di Sapere di Casa

 

Sapere di Casa - Elena di Sero

 

Account Instagram: @sapere_di_casa
Pagina Facebook: Sapere di Casa

Pagina Pinterest: Sapere di Casa
E-mail: saperedicasa@gmail.com
Telefono: 342 0650493

Team Blog

"Non mi interessa scrivere per diletto ciò che altri per diletto leggerà. Mio obiettivo sono la vita e i problemi umani con tutti i loro inconvenienti e le loro difficoltà." --- > Francis Bacon (1561-1626), filosofo inglese.

Nessun commento

Scrivi un commento